logo


  1. F.Mario Parini Rispondi
    Sono favorevole ad una rivoluzione fiscale,ma......Abolizione di tutte le detrazioni lavoro dipendente,pensionati,foigli a carico,ma introduzione di una quota fissa per ogni persona e figlio di spese detraibili se tracciate/certiicate (dai vestiti,alle ripazioni,alle cene,ai libri di scuola ecc).L'obiettivo è eliminare l'uso del contante. Solo vantaggi, e nessun svantaggio.Minori impegni delle forze dell'ordine, minori rapine ,scorte riduzione , gestione del denaro ridotto,magistrati con minori impegni, corruzione più difficoltosa,spaccio di droga più difficile, ecc.
  2. Piero Bonacorsi Rispondi
    Mi pare che i continui tentativi di recupero dell'evasione si limitino ad introdurre nuovi adempimenti per le aziende sopratutto. Ciononostante le stime dell'evasione non calano mai mi piacerebbe una volta tanto avere stime anche sull'efficacia delle nuove norme sulle stime dell'evasione perché spesso ha l'impressione che i costi per i cittadini siano maggiori dei benefici che derivano dalle norme stesse. Infine una riforma fiscale oggi è assolutamente necessario ridicola da parte di tutti contestare l'equità della Flat tax per difendere la struttura feudale del fisco italiano attuale
  3. Mario Morino Rispondi
    Non ritiene che l'eliminazione della carta moneta (ovvero l'obbligo per tutti i cittadini di età superiore ai 14 anni di avere un conto corrente, la cui gestione potrebbe essere pagata dallo Stato laddove i movimenti risultino inferiori ai 30.000 euro/anno e l'utilizzo di una carta "elettronica" per tutti i pagamenti) potrebbe comportare una drastica riduzione non solo dell'evasione fiscale ma anche della criminalità economica?. Cordiali saluti.