logo


  1. bob Rispondi
    "Il risultato sembra suggerire che spendere in infrastrutture può essere una scelta lungimirante." No lungimirante ma vitale questione di vita o di morte per i territori e per l'intero Paese. "politiche territoriali non sono riuscite a migliorare lo sviluppo economico delle realtà più periferiche." Da oltre 50 anni non ci sono state politiche territoriali, per cui è fuorviante parlare delle stesse. Paese demograficamente sbilanciato a sfavore delle aree periferiche ( L' Appennino è un esempio eclatante di territorio spopolato che conta dalla Liguria alla Calabria circa 3 milioni di abitanti). Problemi causati in primis dalla folle politica regionale localistica dagli anni '70 in poi che ha affossato letteralmente il Paese
  2. Savino Rispondi
    Finchè ci sarà il m5s al potere (e sottolineo al potere) non si combinerà nulla. Gli italiani hanno fatto una grande sciocchezza nel 2018, non hanno voluto sentir ragione di alternative e, adesso, dopo il cigno nero del covid, è durissima giustificare posizioni troglodite ed antistoriche come l'opposizione alle grandi infrastrutture e come la promozione della decrescita felice.