logo


  1. toninoc Rispondi
    Il virus sta allentando la morsa o almeno così appare dal miglioramento di molti dati. I dati reali li sapremo solo alla fine se chi li gestisce ce li comunicherà tutti e veritieri. Volendo anticipare statisticamente i risultati si potrebbero intervistare dei medici di base in tutte le province italiane per conoscere quanti decessi hanno certificato per patologie collegabili al corona virus durante l’epidemia. I decessi reali (totali)sono un dato inequivocabile ed a mio modestissimo avviso bisogna partire da quello per avere un risultato approssimativamente attendibile. La mortalità in eccesso andrebbe esclusa dal calcolo? Chi può escludere che anche i deceduti con altre patologie in atto , in assenza dell’epidemia, non avrebbero vissuto ancora per lungo tempo ? . Penso che attualmente, la verità sui decessi reali, a causa dell’epidemia e per le modalità con la quale si è affrontata, sia un dato troppo sensibile(soprattutto in alcune regioni del nord) per essere reso noto alla cittadinanza. Se ne discuterà più avanti nei salotti televisivi con pillole dolcificanti e nelle tribune elettorali con reciproche accuse al vetriolo.