logo


  1. Michele Rispondi
    Esempio luminoso di benaltrismo. Una domanda: nell’experience rating siamo sicuri che in unico nucleo familiare con più veicoli a disposizione ciascuno usi rigidamente un solo veicolo?
  2. Luca Cigolini Rispondi
    "A tutto ciò gioverebbe anche una più attenta vigilanza da parte delle autorità preposte " Ecco. Credo che il problema sia tutto qui. E non solo per le polizze auto.
  3. enzo pisano Rispondi
    La questione (irrisolta) dell’RCA è sempre più una presa in giro. Quest’anno si sono inventati questa formula che nemmeno è stata ancora varata e già si parla di aumenti consistenti dei premi. Non c’è mai qualcosa di razionale e definitivo. A parer mio, il vero modo per risolvere la questione sarebbe quello di poter controllare la determinazione delle tariffe. Chi le predispone? In base a quali dati statistici? Quali elementi essenziali e quali accessori? Ma innanzitutto qual è il ruolo dell’IVASS al riguardo? Che cosa controlla? Nessuno lo sa. La dott.ssa Porrini potrebbe cortesemente illuminarci al riguardo? Saluti. a risentirci alla prossima trovata. Enzo Pisano
  4. Lorenzo Rispondi
    Complimenti. Dopo l'introduzione della flat tax fino a 65000€ (!), un altro colpo a chi crede che con il comportamento virtuoso possa arrivare meno traumaticamnete a fine mese. Poiché non ci sono alternative politiche, l'unica è prendere atto dell'impoverimento della nazione (diminuiranno ulteriormente le auto in giro).