logo


  1. Guido Gennaccari Rispondi
    Secondo voi, in caso di recessione in Europa, avrà più problemi la Francia o l'Italia? Le banche francesi, come avete giustamente sottolineato indirettamente, sembrano quelle a maggior rischio sistemico. Aquisgrana sembra un modo per incastrare la Francia (da parte tedesca) prima dell'arrivo di una nova recessione europea. Al seguente link trovate anche un aggiornamento delle posizioni L2,L3 delle banche per nazione: https://www.linkedin.com/pulse/aquisgrana-recessione-europa-porterebbe-default-5-guido-gennaccari/
  2. Henri Schmit Rispondi
    Molto interessante e - per quanto mi riguarda - anche istruttivo. Manca però un'informazione per farmi capire davvero: non si dovrebbe evidenziare, oltre il total value, anche il rapporto assets/liabilities degli strumenti finanziari illiquidi? Avere liabilities illiquide è cosa diversa da avere asset illiquidi; nel secondo caso il rischio è mio, nel primo è di un terzo; i NPL sono assets illiquidi a valore compromesso, senza nulla di similare nel passivo, a parte le azioni - e le subordnate - illiquide dei piccoli istituti.... Mi preoccuperebbero soprattutto soggetti con assets illiquidi non coperti da liabilities adeguate. A giudicare dalla figura 3, le banche belghe e portoghesi potrebbero essere da questo punto di vista nella situazione peggiore. Ma forse capisco male io.
  3. Antonio Bottoni Rispondi
    Pur temendo che la domanda possa essere tecnicamente scorretta, chiedo se pericolosità degli L2 ed L3, a livello di sistema, sia paragonabile a quella di un elevato debito pubblico. Grazie