Lavoce.info

Le rimesse dall’Italia in quattro grafici

Le rimesse rappresentano una fonte di reddito importante per le famiglie dei lavoratori emigrati dai paesi in via di sviluppo, che spesso spediscono una quota significativa del proprio reddito verso la nazione di origine. La pandemia ha avuto un impatto anche su questo tipo di trasferimenti, aumentando sia il rischio di disoccupazione, di solito più alto tra i lavoratori stranieri, sia l’incertezza legata al futuro in generale.

In questa serie di grafici raccontiamo gli ultimi dati relativi alle rimesse inviate dall’Italia verso l’estero, che nei primi tre trimestri del 2020 hanno raggiunto un valore di oltre 5 miliardi.

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molte altre testate, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!

Precedente

Crisi politica e spread: non contiamo sulla Bce

Successivo

Su economia verde e digitale il Pnrr sbaglia le premesse

  1. Daniele Terriaca

    Sarebbe interessante studiare anche la provenienza provinciale dei flussi, in passato erano alimentati dalla comunità cinese, se non ricordo male, stanziata a Prato. Ma forse qualcosa è cambiato.

    • Massimo Taddei

      Sono disponibili anche i dati sulla destinazione delle rimesse a livello provinciale. Nel caso di Prato, fino a una decina di anni fa il flusso di trasferimenti verso la Cina era molto elevato (picco nel 2009 con 464 milioni di euro), ma sono andati a calare nel tempo, con solo 120 mila euro nel 2019. Le rimesse da quella provincia si sono spostate soprattutto verso altri due paesi asiatici, Pakistan (21 milioni di euro) e Bangladesh (5 milioni).
      Il file completo con tutti i dati è disponibile qui: https://www.bancaditalia.it/statistiche/tematiche/rapporti-estero/rimesse-immigrati/

Lascia un commento

Non vengono pubblicati i commenti che contengono volgarità, termini offensivi, espressioni diffamatorie, espressioni razziste, sessiste, omofobiche o violente. Non vengono pubblicati gli indirizzi web inseriti a scopo promozionale. Invitiamo inoltre i lettori a firmare i propri commenti con nome e cognome.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén