logo


  1. fiorella farinelli Rispondi
    Tra le ragioni per "ripensare", almeno a proposito dei servizi educativi per l'infanzia, le politiche dei bonus c'é anche che si tratta di una spesa che non serve a svilupparli dove non ce ne sono abbastanza ( che è, appunto, il caso di gran parte delle aree meridionali ). Una mancanza che contribuisce ai più alti indici di povertà educativa e di insuccesso scolastico di Campania, Sicilia, Calabria ecc. Si tratta di un settore, fra l'altro, ad elevata intensità di lavoro femminile.