logo


  1. Andrea Rispondi
    A me non parrebbe un paradosso. Chi auspica una moneta fuori dal controllo di banche e regolatori guarda a bitcoin, o comunque a cryptocurrency basate su blockchain pubbliche, mentre quella su cui si basa libra è ovviamente permissioned: by design, questa implementazione non elimina il controllo centrale, ma lo sposta (in questo caso, a un consorzio). Sono cose fondamentalmente diverse pur essendo entrambe 'cryptocurrency', e immagino che ai suddetti Libra non piaccia tanto quanto le monete normali.
  2. Matteo Carrozza Rispondi
    Indipendentemente da cosa uno pensi di Libra, Libra non corre un rischio di una vera corsa agli sportelli. Il cambio è flessibile, e Libra non garantisce alcun cambio fisso. Al contrario di banche commerciali, che hanno un maturity mismatch (lend long borrow short) e se internazionali spesso un currency mismatch (vedi banche islandesi) gli assets di Libra dovrebbero essere liquidi (valuta e buoni del tesoro a corta durata) e le liabilities IOUs in Libra. Libra e' una narrow bank . Il rischio è solo per il consumatore, ma sembra ovvio. Compro una Libra a 1 euro, ma nessuno garantisce che varra' 1 euro in futuro. Se una banca commerciale ha una corsa agli sportelli, è il liquida e potenzialmente insolvente, se questo succedesse a Libra svalutera' contro un paniere di valute e il problema ricade sugli sportellisti. I rischi di stabilità finanziari ci sono ma sono altri. Sicuramente, se non controllata, potrebbe accelerare crisi finanziarie in situazioni di instabilità riducendo la liquidità e domanda di depositi in valuta locale, rendendo la crisi self-fulfilling. Per esempio, durante la crisi Greca avrebbe accelerato i problemi del settore bancario greco. Scusate per aver usato termini inglesi ma non so proprio come si chiamino in Italiano.
  3. lorenzo Rispondi
    Personalmente, non avendo competenze tecniche per comprendere quanto scritto, mi avvido al principio di precauzione. Stare alla larga; molto alla larga.
  4. Giorgio Rispondi
    Ed in caso di qualche guerra intorno al mondo?...
  5. Pietro Granero Rispondi
    Il rischio è che invece di liberarci dalle cosiddette tecnocrazie è che sarà un ulteriore colpo alla democrazia e alla sovranità degli Stati.
  6. Maurizio Cocucci Rispondi
    Non ho la competenza per scendere in dettaglio ma mi chiedo cosa sia Facebook per garantire una moneta di interesse così vasto. Il dollaro ha uno Stato dietro, l'euro formalmente no però in pratica dietro ci sono 19 nazioni. Ma libra? Ha questa società che oggi vale x miliardi di dollari ma di asset veri e propri faccio fatica a distinguerli. Se nel giro di qualche anno ci si stufasse di questa piattaforma, non reputo inverosimile che il valore di questa società possa anche sprofondare visto che non produce bene tangibili. E libra in quel caso che fine farebbe? L'unico aspetto che posso trovare interessante è che riferendosi ad un paniere di valute il suo valore rimane più stabile rispetto a quella singola, qualsiasi sia. Negli scambi internazionali questo non è da poco.
    • Mahmoud Rispondi
      Più facile fallisca il progetto Euro rispetto ad una moneta garantita da una società in grado di generare utili. Gli Stati di utili non ne generano nemmeno oggi, ed il valore della moneta sarebbe distaccato da quello della compagine azionaria che l'ha lanciata e che la gestisce. Come per tutto avrà il valore che gli agenti assegneranno in autonomia.
  7. Alberto Rispondi
    Ma è legale ? Per emettere una forma di moneta non ci deve essere autorizzazione da parte del regolatore nazionale? Altrimenti due giorni dopo Amazon emetterà la propria valuta anche lei, e due giorni dopo anche Google.
  8. Silvestro De Falco Rispondi
    Praticamente un derivato simile a un CDO. Il paniere dal lato degli attivi che guadagna interessi e le cambiali (Libra) emesse che non costano quasi niente. Nice work if you can get it.
  9. Stefano Iotti Rispondi
    Se fossi un cittadino venezuelano preferirei detenere Libra piuttosto che Bolivar.
  10. Savino Rispondi
    Come dice Tremonti, è illudere la gente di possedere qualcosa di valore. Come dire, con le pezze al sedere nei fatti, ma con un forte potere d'acquisto virtuale. Può avere conseguenze peggiori dell'eccesso di finanziarie e di rateizzazione che portò alla crisi di Lehman Brothers.