Lavoce.info

Berlusconi e il numero degli occupati

Silvio Berlusconi, Italia Domanda (Canale 5), 18 gennaio:
Nel 2001 l’obbiettivo del mio governo era di aumentare l’occupazione di 1 milione di unità. Dopo 5 anni l’occupazione era aumentata di 1,5 milioni di unità

FALSO MA…

In base a dati Istat tra il 2° trimestre 2001 ed il 2° trimestre 2006, il numero di occupati è aumentato di 1,066 milioni di unità. L’affermazione di Berlusconi è però solo in parte vera. Non soltanto perché nei 5 anni del governo l’occupazione è aumentata di un milione di unità e non di 1,5, ma, come si può notare dal grafico, la crescita dell’occupazione è rallentata subito dopo il 2001.

fact occupazione
*in collaborazione con Checkmate e Link Tank

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molte altre testate, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!

Precedente

Maroni: Monti e spesa pubblica

Successivo

Berlusconi e le banche tedesche

  1. Michele

    Occorre anche considerare la “qualita’” dell’occupazione. Visto i criteri Istat per definire un lavoratore come occupato, e’ facile creare occupazione precaria a scapito di quella “consolidata”. Sarebbe interessante sapere del milione di unita quante sono precarie e quale effetto di sostituzione (da tempo indeterminato a forme precarie di contratto) vi e’ stato.

  2. Andrea Beccarini

    In realtà, dalla lettura del grafico si può poco. Ad esempio, l’occupazione è aumentata per il miglioramento della congiuntura o per delle politiche del governo Berlusconi?

Lascia un commento

Non vengono pubblicati i commenti che contengono volgarità, termini offensivi, espressioni diffamatorie, espressioni razziste, sessiste, omofobiche o violente. Non vengono pubblicati gli indirizzi web inseriti a scopo promozionale. Invitiamo inoltre i lettori a firmare i propri commenti con nome e cognome.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén