logo


  1. Giovanni Addorisio Rispondi
    Con la F O I A abbiamo tolto i para occhio ma resta la Musoruola al somaro.no commenta after all
  2. franco benincà Rispondi
    una semplice domanda: ma la nostra PA con gli strumenti che possiede è in grado di fronteggiare i torrenti di richieste che si presenteranno? la legge 241/90 che fine fa?............
  3. Luca Rispondi
    Mi fa sempre più schifo questa moda di chiamare le nostre leggi in inglese. Con il non trascurabile effetto di insospettire e allontare dal dibattito tutta la parte "non gggiovane" della società, ampiamente maggioritaria per numero e tasse pagate. Povero, povero Paese, così provinciale da buttare a mare, dopo la sua immagine, persino la sua lingua, il collante base di una comunità. Patetici i governanti, che si riempiono la bocca di "Freedom of Information Act", ma poi l'inglese lo parlano come i bambini delle elementari.
  4. Bartolo Rispondi
    Sì è vero: la strada della trasparenza è ancora lunga ma intanto pur non sanzionabili saranno note quelle PPAA che non espongono i dati loro richiesti. E ciò rappresenterà un potente riflettore da orientare in quella direzione.
  5. Salvatore Rispondi
    Si opera in questo caso esattamente come fu per la class action: sempre qualche cosa di mancante per farla funzionare a dovere. Tipico il caso che chi riceve la richiesta non debba motivare il suo diniego. Complimenti.