logo


  1. Henri Schmit Rispondi
    Il nome stesso del programma pentastellato è demagogico e, come afferma l'autore, di stampo "leghista". Nel contenuto è viola la costituzione e le regole dell'UE. Denuncio questo vizio molto diffuso, che si colloca a metà strada fra la furbata e l'illegalità, da quando se ne parla su questo sito.
  2. Stefano73 Rispondi
    Complimenti per l'articolo che è finalmente scevro di riflessi ideologici a differenza dei precedenti. Concordo pienamente che i 5 stelle propongono un reddito minimo (modello HEARTZ IV) e non un reddito di cittadinanza universale. Credo, inoltre, che vi sia la volontà di fare riferimento all'ISEE che ridurrebbe i costi di 16 miliardi di euro (tanti, ma si potrebbe pensare ad un innalzamento graduale dell'importo spettante). Il punto è che il nostro job act manca di risorse per il sostegno alle politiche attive di ricerca del lavoro. Siamo stati condizionati dai vincoli di bilancio (quelli che non rispettò la Germania quando fece la sua riforma del costo del lavoro). Quindi ben venga la riforma dei centri di impiego pubblici. Premesso che non è compatibile con la Costituzione una limitazione ai soli soggetti italiani. Però un incremento graduale del REI/reddito di cittadinanza a 500 euro (modello Germania UK) darebbe anche al nostro Paese una misura di contrasto alla povertà. Ricordo a tutti che la Corte dei Conti ha stimato che l'Italia è il Paese che ha avuto il più elevato incremento di poveri (circa 5 milioni) negli ultimi 10 anni, più di Grecia e Spagna.
  3. LUCA Rispondi
    Uscendo dal tema etico, c'è una cosa che mi chiedo: un reddito così concepito (cioè ad "integrazione") non è un incentivo pazzesco al lavoro nero? Ipotizzando un singolo che lavori PT a 600 €\mese, per quale motivo razionale dovrebbe attivarsi per cercare un FT magari a 1000 (ma per esempio più lontano dal luogo di domicilio) quando i 780 sono garantiti? Sto volutamente non considerando come soluzione tutte le idee fin qui proposte come correttivi, anche perché pensare di riconvertire con successo una struttura inefficiente come i CPI mi sembra un programma non da poco, e comunque un altro problema piuttosto che una soluzione.
  4. Matteo Carrozza Rispondi
    Farei una precisazione. La Lega e 5S riporteranno pure l' intenzione di fare il reddito di cittadinanza solo per cittadini Italiani, per chiari motivi propagandistici legati al loro elettorato. Ma questo e' incorretto e illegale per quanto riguarda il diritto Comunitario e la Corte Europea Di Giustizia, e al massimo il reddito di Cittadinanza sara' per cittadini Italiani e Comunitari. Detto terra terra, se sei Romeno residente in Italia ne hai il diritto, se Albanese no. Indipendentemente da cio' che ne pensiamo, non semplifichiamoli la propaganda, e riportiamo la dicitura corretta!!
  5. Savino Rispondi
    Non possiamo permetterci il lusso di aiutare gli italiani a casa loro. Se gli italiani si erano fatti questo film votando quelle due forze politiche se lo tolgano dalla testa; prima lo fanno, meglio è. Questa stucchevole ricerca di crescita economica non può avvenire con rimedi assistenziali in deficit o incentivi al consumismo. Chi non ce la fa per davvero e ha l'ISEE in regola deve avere tutto il supporto possibile. Gli altri hanno, ad un certo punto, il dovere di ingegnarsi, imparare l'arte (chi lavora, oggi, dove l'ha appresa l'arte? o l'arte è solo il cappuccino al bar? forse, ci vorrebbe un pò di alternanza lavoro-scuola?) e metterla in pratica. Meno italiani che si alzano alle 10 del mattino, più italiani che si alzano alle 5.
    • Giovanni Rispondi
      Mi trova completamente d'accordo
      • Gabriele Biondo Rispondi
        Completamente d' accordo. La cosa assurda , e' che anche al Nord , molti cittadini , che hanno lavoro , casa di proprieta' e risparmi , hanno votato Lega e M5. E sono questi gli idioti che arringati dai due capipolo con promesse assurde hanno dato loro la maggioranza. I veri poveri in Italia fanno bene a votarli ma possono essere al massimo il 10/20% dei votanti non di piu' . 20/30 anni fa' i poveri erano forse piu' degli attuali , rifondazione comunista prendeva al massimo il 5% Comunque visto che la maggior parte degli italiani ( idioti a credere alle favole )e' completamente ignorante nelle materie economiche finanziarie , questo infimo e pericoloso ( economicamente )governo italiano verra' ricondotto a sani principi economici da un non votante , ma che in questo mondo globalizzato pesa molto , il Mercato. Il giorno che il mercato smette di sottoscrivere le nostre emissioni mensili di titoli di stato 25/30 md , ( il Tesoro non ha fondi x sanita' scuole servizi ) sentiremo le ricette degli attuali scarsissimi Salvini Di Maio Siri etc. Spero non ci facciano diventare come i paesi del Sudamerica . Contro questo rischio , che e' remoto ma poi non troppo io mi sono gia' finanziariamente e legalmente tutelato ( via da Btp e Borsa Italiana , via da investimenti in euro , e parte degli investimenti in banca estera ( legalmente ) perché magari restiamo nell'euro ma arriva la patrimoniale ( altro che Flat Tax ) Scarsi e pericolosi