logo


  1. Walter K. Rispondi
    28 settimane in Francia? Io sono diventato papà nel 2015 in FR e ho avuto 3 giorni di paternità pagati al 100% e 8 pagati al 70%. Altro che 28 settimane... Probabilmente dipende dalle convenzioni collettive, ma 28 settimane pagate mi sembrano poco realistiche.
  2. loredano Rispondi
    Ho letto con interesse l'articolo sul congedo parentale "paterno"; indubbiamente si tratta di una conquista di civiltà e di un investimento sul futuro dei nostri figli e della nostra società Mi sembra non sia stato preso in considerazione un aspetto importante: se il padre è assente di norma non viene sostituito nè i carichi di lavoro sono ridotti: la solidarietà sociale grava sui colleghi prossimi e questo stato di cose puo' facilitare un giudizio negativo o peggio pregiudizi e discriminazioni nei paesi di piu' consolidata tradizione come si è affrontato il problema?
  3. Michele Rispondi
    Molto interessante. Sembra però un po' lontano da un mondo del lavoro reale, dove avanza prepotentemente la precarizzazione del lavoro (jobs act, voucher, aggiramento sistematico delle regole etc) che comprime ben più "basici" diritti. Anzi diventa ulteriore forma di disuguaglianza, discriminando tra lavoratori protetti (che beneficiano anche dei congedi parentali) e i precari che rischiano anche la sussistenza
  4. Casa Lambert Rispondi
    il congedo di paternita` e` una conquista che si sta prepotentemente affermando quando l'occidente sviluppato ha deciso a favore del suicidio demografico (Francia esclusa), coincide anche con una profonda crisi economica, durante la quale e` verosimile attendersi che l'impatto della disoccupazione colpisca preferibilmente la parte maschile della popolazione. La statistica e` una "scienza" complessa, lo stesso dato puo` spesso mostrare piu` verita`.