logo


  1. Lorenzo Rispondi
    dire che una conversione volontaria, dove il retail molto probabilmente si salverà completamente è un Bail-In Mascherato.....è un po' come dire che Amazon è una società fallita, mascherata da Leader incontrastato di mercato.
  2. Federico Menegatti Rispondi
    continuo. ipotizziamo in assurdo monete da 50€, sulla base dei 50€/c al costo di 9€/c l'una, con 9mln€ di costo per la zecca si stamperebbero 5mld necessari per il salvataggio MPS. Salvaguardando la sistemicità della banca ed il costo sociale derivante dal crack della banca più vecchia del mondo. Lo stesso ragionamento potrebbe valere per le altre banche. Questo sarebbe un reale salvataggio. Il seguito è altra fantapolica. Che ne pensa Professore?
  3. Federico Menegatti Rispondi
    Buonasera, mi permetto di commentare ed eventualmente ottenere una risposta. Ho letto l'articolo e seguo l'evoluzione delle vicissitudini del martoriato comparto bancario italiano. I "salvataggi", virgolettati correttamente nascondono un vero e proprio fallimento degli istituti di credito, tant'è che le famose 4 hanno chiuso e riaperto come nei più banali casi di "truffe con i soldi". Appurato questo, si parla di nazionalizzazione, si prevede anche un "Ok" da Bruxelles, ma con che denaro? nuove tasse o attraverso QE? è possibile una terza strada dicimo di "fantafinanza": breve premessa. All'interno della UE le banconote sono emesse dalla BCE la quale ne è proprietaria e pretende un tasso di interesse; la moneta intesa dal punto di vista letterale, invece, viene stampata dalla zecca di stato, nei regolamenti europei non vi sono indicazioni, mi corregga se sbaglio, riguardo a tagli o quantità stampabili, tant'è che il Slovenia vi sono monete da 3€, dalle mie parti si dice: "sei falso come una moneta da 3 euro", bisogna ricredersi perchè ha corso legale nello Stato di emissione. Al di là delle battute, vi sono altre monete con vari tagli: 2.5-5-10 euro che non ricadono sotto la scure di Draghi. Da qui la proposta: perchè non emettere moneta in questi termini e portare a compimento le nazionalizzazioni, in maniera totale, degli istituti di credito sofferenti, salvaguardando, almeno parzialmente i risparmiatori?