logo


  1. n.n. Rispondi
    Non possiamo provare che il ministro Speranza abbia preso provvigioni, per gli acquisti, dai suoi compagni comunisti cinesi, pero', possiamo attribuirgli la colpa grave, insieme all'avv. Conte, di non essere stato capace di organizzare, in tempi utili da almeno marzo 2020, la vaccinazione con un piano nazionale dettagliato ed efficiente al momento dell'arrivo dei vaccini. Di non essere stato capace di preoccuparsi della garanzia degli approvvigionamenti. Forse erano troppo impegnati a coprire e nascondere le responsabilità della CINA nella diffusione dl covid19. Stasera il giornalista Purgatori su La7 ha tentato, come sempre, di disinformare il pubblico e incolpare comunque e il piu' possibile l'amministrazione Trump di tutto. Purtroppo per lui e per gli accecati di odio, che negli USA, grazie a TRUMP, hanno i vaccini, i ristori per famiglie e aziende, la popolazione viene celermente, gratuitamente vaccinata (4.500.000 vaccinati/giorno) non ha scritto il libro e avrebbe vinto le elezioni se non ci fossero stati i voti postali non controllabili.
  2. n.n. Rispondi
    "e la domanda esterna, dato che le esportazioni cinesi sono andate meglio del previsto, anche se il commercio mondiale ha continuato a indebolirsi". Il ministero della salute italiano, con l'attuale ministro Speranza, ha contribuito non poco al PIL cinese. Infatti, ha fatto in modo che tutta la spesa, controllata dal suo ministero, acquistasse produzione cinese (banchi-mascherine-siringhe) con prezzi unitari grossolanamente maggiorati. Le provvigioni note e soggette ad inchieste della magistratura, ho l'impressione, siano solo la punta di un iceberg ancora troppo nascosto, di favolosi Accounts secretati dai compagni cinesi in Cina, per i compagni italiani. A pensare male ci si azzecca quasi sempre.
  3. Carmine Meoli Rispondi
    Qualche dubbio sui dati diviene legittimo avendo altrove (Asia Nikkei) letto che principale settore di crescita,oltre all’export, sia stato il settore delle costruzioni. E non tanto di infrastrutture quanto di civili abitazioni a fronte di una domanda correlate all’urbanesimo delle popolazioni rurali e al decentramento di alcuni grandi poli di istruzione. Apparirebbe che abbia avuto luogo una significativa vendita di suoli per costruzioni da parte di enti locali bisognosi di integrare le entrate ordinarie falcidiate dal COVID . Resta imponente il data trimestrale ma quali i driver e le prospettive?