logo


  1. Roberto Tasca Rispondi
    Due cose essenziali. La prima è che condivido interamente l'impostazione dell'articolo. I principi contabili degli enti locali, associati al meccanismo di gestione del debito pubblico, sono causa principale di comportamenti non responsabili da parte degli amministratori. La necessità di una loro revisione non è rinviabile. La seconda è che i debiti fuori bilancio, spesso sono un ulteriore evidenza non di comportamento sbagliato, ma di principio sbagliato. Infatti, non potendosi prevedere accantonamenti per spese legali conseguenti a ricorsi vinti dal cittadino, si è costretti ad utilizzare questo strumento in modo del tutto distorto. Anche questo è un dato emblematico. Inoltre, c'è il tema dello stimolo di comportamenti opportunistici. Si pensi all'obbligo di rimborsare la quota capitale del debito sulla base delle entrate correnti, laddove non ve ne sarebbe alcuna necessità, basterebbe concordare i livelli. Roberto Tasca Assessore al Bilancio e Demanio Comune di Milano