logo


  1. Jal Rispondi
    Come in tempo di guerra dovrebbe essere dichiarato lo stato di emergenza nazionale, quindi azzeramento di tasse e contributi. Tutti uguali a casa senza stipendio garantito. La politica e la costituzione servono a frenare e frenano le capacità individuali. L'Italia si rimetterebbe in piedi da sola solo se potesse resettare tutto. Ovviamente non sono d'accordo i ladri di stato.
  2. Roberto Gulli Rispondi
    Credo che una precondizione sia una mappatura della reale domanda dei profili professionali e delle competenze richieste in ogni territorio, per indirizzare e dare effettivo sbocco lavorativo alle persone. Nell'attuale difficile congiuntura di molti settori produttivi chiedo se i percorsi di riqualificazione portano all'assunzione dei lavoratori riqualificati. Altrimenti al termine del periodo, senza cassa Covid o altro, il lavoratore riqualificato ma disoccupato come campa? Grazie.
  3. Lucia Sironi Rispondi
    Oltre all'INPS e all'Anpal bisognerebbe coinvolgere i Centri provinciali per l'istruzione degli adulti e gli altri erogatori di formazione per gli adulti perché un nuovo ricollocamento delle persone espulse dal lavoro può passare solo attraverso una nuova formazione in campi in cui l'occupazione c'è secondo il tanto decantato principio del lifelong learining