logo


  1. Savino Rispondi
    Investire in salute ha un ritorno per la collettività. Quindi ci vuole il MES e ci vogliono altre risorse dal Recovery Found e dalla patrimoniale. Questi non sono soldi per Colao and C. ma per il futuro dei giovani italiani.
  2. Henri Schmit Rispondi
    L’articolo è molto interessante per capire i progetti di investimento nella sanità e la stima del relativo fabbisogno. La differenza fra € 68 miliardi di settembre e € 9 mia di dicembre è spiegata (a mio parere bene) nella citazione del ministro: il PNRR di distribuzione dei fondi NGEu non è esclusivo, ma rimane compatibile con € 37 mia del MES pandemico e con altre risorse pubbliche. Tutto il resto dell’articolo è molto convincente: la sanità cioè la salute e le cure costano, tanto, ma sono ottimi investimenti di LT, con grandi benefici spesso difficile a quantificare perché toccano quello che più conta.