logo


  1. Piero De Nuzzo Rispondi
    Analisi che non considera il fatto che in contemporanea con il referendum si tenevano le elezioni regionali, generalmente ritenute più importanti dalla popolazione
    • Francesco Armillei Rispondi
      Nell'analisi econometrica sono stati inseriti degli effetti fissi per regione, che catturano anche l'effetto delle regionali.
      • Gabriele Rispondi
        I risultati sono intuitivi e il discorso appare molto sensato. Ma, il rilievo del commento precedente mi sembra molto rilevante per la quantificazione dell' impatto (visto pure che le regioni in questione cadono tra i quintili "bassi"). Gli effetti fissi per regione catturano tutto ciò che non varia nel tempo ma è specifico per la regione. La concomitanza di un elezione regionale varia sia nel tempo che tra regioni, e non è catturata da questa tipologia di effetti fissi. Per sviare dubbi basterebbe escludere le province in questione o creare una dummy 2020*elezioni_regionali.
  2. Savino Rispondi
    La democrazia va sospesa con un Governo Draghi fino a quando non si risolve la pandemia e la conseguente crisi economica.
  3. Marco Cappato Rispondi
    non è solo un problema di elezioni, ma anche di attivazione degli strumenti di iniziativa popolare (leggi, referendum), i quali (al contrario delle elezioni) potrebbero essere organizzati anche per via telematica.
    • Francesco Armillei Rispondi
      Concordo assolutamente. Nel complesso ci sono varie barriere all'accesso ai processi democratici in Italia, che fanno sì che solo pochi attori (tra cui ovviamente spiccano i partiti) abbiano risorse e capacità per gestirli, mentre cittadini privati e "società civile" restano tagliati fuori