logo


  1. pietro bacci Rispondi
    Ho frequentato 30 anni fa la costa est USA per lavoro:Da questo bellissimo articolo si evince che poco è cambiato negli ultimi decenni.L'unica via di uscita: una crescita di coesione in Europa.
  2. Giulio Rispondi
    Alla luce di quanto ha scritto, ma soprattutto alla luce degli ultimi vent'anni, si può dire che sia iniziato il tramonto della civiltà occidentale (intendendo Eu e Usa)? Cina, India, Brasile e poi Africa, saranno le nazioni che tra 20/30 anni detteranno il calendario politico economico del pianeta? Usa, ma soprattutto l'Europa, saranno in grado di sostenere la forza d'urto di queste future (e attuali) potenze economiche? O mi sbaglio, e anche nel prossimo futuro potremo continuare a crescere economicamente, culturalmente e civilmente? Certo, noi abbiamo cultura, sapere e tecnologia, nonchè una (certa...) salvaguardia dei diritti umani. Sapremo mantenere tutto questo?
    • Federiga Rispondi
      Tutte le civiltà prima o poi incontrano un tramonto. se questo è il nostro momento, dipende da noi. personalmente resto comunque convinta della superiorità dei sistemi democratici.
  3. Ugo Poli Rispondi
    Nascondiamo la testa nella sabbia di fronte alla barbarie della società americana e l'UE ha paura di correre da sola nel mondo!
    • Federiga Rispondi
      Oibo', nessun dubbio su quello...
  4. Lorenzo Rispondi
    Il problema più grave è che gli USA sentono l'arrivo della Cina sul podio mondiale come una lesa maestà. La reazione è stata evidente con questa presidenza, ma non mancherà di farsi sentire nelle amministrazioni a venire. God bless us!
  5. marco zacchera Rispondi
    Un commento serio, interessante e documentato! Il problema è però anche l'estrema debolezza di Biden.
    • Federiga bindi Rispondi
      grazie! anche "grazie" al Covid, Biden è assai più forte di quando è entrato nelle primarie. la cooperazione di Bernie ha dato i suoi frutti ed il primo dibattito lo ha aiutato, persino i repubblicani erano disgustati. staremo a vedere, tutte le dite incrociate.