logo


  1. Henri Schmit Rispondi
    Varrebbe la pena studiare questo in dettaglio, sia per quello che è stato fatto (l’articolo), sia per quello che si dovrebbe fare per essere più efficienti ed equi. Sussidi a fondo perduto e garanzie pubbliche a prestiti bancari a pioggia non sono una soluzione, sono dannosi, creano zombies, ed iniqui. Negli USA c’è un grave peggioramento della qualità degli impieghi bancari. Da noi non può andare diversamente, a meno che lo Stato (noi contribuenti) si accolli tutto l’onere degli aiuti. Le banche sono il principale intermediario per selezionare gli investimenti finanziabili, anche in fasi crisi. Lo Stato farebbe bene garantire sempre solo una quota. Quanto alle imprese l’effetto inevitabile della crisi è un peggioramento del rapporto debito/capitale. L’unica soluzione è un apporto massiccio di capitale fresco. Lo stato invece di dare sussidi dovrebbe agevolare fiscalmente la canalizzazione del risparmio (accumulato durante la pandemia) verso il capitale a rischio. Il rapporto Colao conteneva un suggerimento (mal formulato) che andava in questa direzione.