logo


  1. Henri Schmit Rispondi
    Geniale il titolo! Bello l’articolo! Siamo in pieno paradosso della democrazia! Un circolo vizioso, un regresso all’ finito.
  2. Savino Rispondi
    Qui si fanno solo annunci e slide, si fanno solo stati generali da kermesse, da ogni fonte politico-amministrativa, di attuale maggioranza o di attuale opposizione da spiaggia. Questi non hanno compreso le difficoltà del Paese reale e le necessità che richiedono riforme strutturali vere. Questo non è il reality show della campagna elettorale e non è lo share dei sondaggi. Il lockdown (probabilmente scongiurabile nei termini drastici in cui lo abbiamo subito) ha messo in difficoltà economiche, sociali, psicologiche e perfino mediche, per altre patologie, milioni di persone. Mi pare stucchevole continuare a specularci su. Si semplifica anche e soprattutto ringiovanendo strutture, motivando persone, dando speranza ed entusiasmo quale nuova linfa ai settori pubblici (sanità, scuola, p.a., ricerca, giustizia ecc.). Nulla di tutto ciò, si fanno solo nomine di raccomandati ai servizi segreti (anche la Meloni è pronta a farle coi generali nel suo partito) e al Ministero degli Esteri e si fanno solo operazioni losche con Cassa Depositi e Prestiti. Fra un pò Di Maio si fa pure il suo partito personale così diventa il re della casta. Ma siete ancora convinti che questo populismo stia con la povera gente?