logo


  1. EMILIO MENEGHELLA Rispondi
    In genere le revisioni legali contribuiscono al regolare funzionamento dei mercati, migliorando la fiducia nella correttezza dei bilanci. In Italia, considerato l'impianto normativo societario, non va trascurata la soluzione "trasformazione in SAS" delle SRL che desiderano NON sottostare all'obbligo di nominare un unico revisore.
  2. Marco Rispondi
    Faccio l'imprenditore è ho una Srl, penso pertanto di poter parlare a ragion veduta. L'introduzione dell'obbligo del revisore ha avuto negli ultimi due anni l'effetto che molte aziende che avevano accumulato crediti inesigibili e non li hanno svalutati nel corso degli anni (per cattiva amministrazione, ma più spesso per non veder crollare il loro merito di credito verso le banche), non trovando un professionista disposto a firmargli i bilanci si vedono costrette a portare i libri in tribunale. In questo modo verranno alla luce situazioni di crisi che si sono accumulate sin dalla crisi del 2008. Dal mio punto di vista i problemi nascono dalla gestione, pessima, della giustizia civile in Italia. Recuperare crediti in questo paese è impresa ormai quasi impossibile e i tribunali non solo non aiutano ma sono del tutto inefficaci e inefficienti. Inoltre se si fossero perseguiti da subito i reati di bancarotta documentale che presto verranno alla luce, forse non ci troveremo nella tragica situazione che tra poco si prospetterà. Temo inoltre che con la scusa del Covid verranno imbastiti provvedimenti tampone per procrastinare ancora i tempi e permettere a molti delinquenti di farla ancora franca. Concludo infine nell'indicare come concausa della situazione anche le lobby degli ordini professionali che hanno spinto per l'introduzione di norme che, anche in questo caso e ancora una volta, sembrano disegnate al solo scopo di tirar su quattrini
    • Piero Rispondi
      ottima testimonianza vissuta... grazie..