logo


  1. Massimo Calvi Rispondi
    Un’ottima analisi. Solo non condivido l’impostazione che tende comunque a escludere la possibilità di sostegni generosi a favore del ceto medio in presenza di un numero elevato di figli. Dopo il secondo figlio la soglia della ricchezza è rappresentata solo dai patrimoni familiari ereditari, dal lignaggio o da posizioni sociali acquisite per appartenenza a caste informali. In altri Paesi il reddito disponibile non crolla come in Italia al crescere del numero dei figli. Non si dovrebbe avere paura di abbattere le tasse sul reddito in caso di famiglia numerosa.