logo


  1. Marcello Rispondi
    JM Keynes, il più importante economista di sempre, ha scritto la Teoria Generale dell'Occupazione, Interesse e Moneta, il più importante libro di economia di sempre e ha dedicato alle aspettative il capitolo 12 di questo libro, considerato da molti economisti il libro sull'Incertezza, più che sulla domanda effettiva. Cosa dice Keynes in questo memorabile capitolo, troppo spesso dimenticato o ignorato? Che nel mondo contemporaneo le aspettative non si fondano più sui fondamentali (epidemiologi), ma sull'opinione comune, o meglio su quella che viene considerata l'opinione comune. Nei mercati finanziari le grandi banche d'invetismento e fondi hanno un ruolo cruciale nella formazione delle aspettative, lo stesso che nel caso del covid ricopriono i media. Cosa dicono i fondamntali dell'epidemia? Che dovremmo usare il massimo della precauzione, cioè applicare quel principio assicurativo del better safe than sorry e invece....staimo correndo verso una catatsrofe, esattamente come nel caso della bolla sulle aziende IT, quelle che da anni hanno dividendi 0 ma il cui valore di mercato decine e decine di volte i profiti. 30 mla morti, stimati in oltre 40 mila, conseguenze per i guariti molto importanti, ospedali al collasso, regioni non in grado di affronatre emergenze infettive, mancanza di mascherine (fatevele a casa..) in queste condizioni che farebbero tremare i polsi a chiunque, le immagini dei navigli sono come quella del pianista sul Titanic. E' solo un' ingiustificabile follia