logo


  1. donata lenzi Rispondi
    sulle analisi del voto suggerisco "the revenge of the places that don't matter (and what to do about it) di Rodriguez-Pose . il titolo dice già tutto. il paradosso è che sel astrada scelta da Johnson darà quelle della finanza, Londra come Singapore allora gli sconfitti della globalizzazione non en avranno alcun vantaggio
  2. Michele Lalla Rispondi
    Si parlava del muro di Berlino, ma il "£muro£" c'è stato e ci sarà in Irlanda del Nord. Si tratta di un obbrobrio. Direi, l'Irlanda agli irlandesi! ... Alla faccia di quelli che parlavano e parlano tanto del muro di Berlino ... Gli argomenti economici, giusti o sbagliati, non dovrebbero essere decisivi sull'exit o remain; perché l'economia UK (per quanto detto, meglio solo inglese) dopo qualche anno potrebbe risalire. Bisognerebbe essere europeisti a prescindere e bisogna andare avanti con l'unificazione: l'unione fa la forza ... ma tanto, come chi ha commentato, uno spera che con la divisione, prima del Lombado Veneto dall'Italia, poi l'Italia dall'Europa, ma sono sempre gli stessi suonatori stonati e male interpretati dagli elettori, almeno quelli del Sud, uno spera di guadagnarci, dimenticando che l'egoismo porta all'isolazionismo. Appena parte l'azione di autodifesa degli altri, questi vili-coraggiosi súbito dicono che scherzavano. Ecco: sono di quelli che vogliono "la moglie piena e la botte ubriaca". Un chiaro chiasmo.
  3. Francesca Rispondi
    Solo una nota a margine. Vi rendete conto vero che in questo sito sono anni che si dice che: Brexit impossibile; gli inglesi si sono accorti di avere sbagliato; ora rifanno referendum; brexit morbida; sono le campagne a votare contro il moderno rappresentato da Europa; ... . E poi ad ogni sacrosanto turno elettorale, perfino quello alla europee che avrebbe almeno dovuto dare un segnale, i fautori del STAY sono una ridicola minoranza. Delle due l'una: fate informazione e analisi sul campo o esprimete semplicemente desiderata di non so quale sponsor economico che vi foraggia? Solo una domanda la mia, dettata dalla lettura continua di analisi intrinsecamente fallate.
    • Francesco Rispondi
      Cara Francesca la invito a contare i voti presi (non i seggi) da partiti Remain and Stay nell'ultima elezione. Semplice somma algebrica e mi dica chi è in netta maggioranza. https://www.bbc.com/news/election-2019-50779901 Sugli effetti economici ne riparliamo tra 10 anni. Queste sono le previsioni fatte in UK https://www.niesr.ac.uk/sites/default/files/publications/NIESR%20Report%20Brexit%20-%202018-11-26.pdf
    • Catullo Rispondi
      La Voce è in buona compagnia perché in tanti dicevano questo. Peraltro questo concetto viene ripetuto ad ogni vittoria delle destre più o meno populiste in Europa.
    • Luca Rispondi
      Ridicola minoranza? Di ridicolo c’e’ la storiella che contro la Brexit ci sarebbero i poteri forti. Infatti Mr Johnson arriva da umile famiglia dei sobborghi di Liverpool...... vero? Poi tra qualche mese ci toccherà tutti pagare x il visto di ingresso in UK
    • Amegighi Rispondi
      Mi scusi, non spetta a me difendere gli economisti e analisti della Voce.info. Ma nel suo commento non esiste un dato straccio a supporto delle sue affermazioni. Lei sta contrapponendo dati analizzati e numeri all'opinione espressa da persone. Se volessimo essere ancora più seri, il 43% dei cittadini non è la maggioranza dei cittadini...ma questo è un problema elettorale e non voglio discuterne. Anche Lei giustamente può avere un'opinione, ma non credo che voglia mettere in discussione che 1+1=2. O invece mi sto sbagliando ? Ho l'impressione che le persone tendano a guardare le analisi dei dati come ad un giochetto fatto da persone in grado di divertirsi, i cui risultati poi devono essere immediati come i like del telefonino. Simile atteggiamento ha portato a disastri, regolarmente misconosciuti da chi li ha creati. Se vuole Le posso citare la situazione della Xylella e la distruzione della produzione di olio pugliese, il riscaldamento globale, l'inutilità e pericolosità dei vaccini di cui ora ovviamente nessuno parla. Cerchiamo di darci una calmata e soprattutto ragioniamo. Sui numeri e sui dati si ragiona concretamente. Se non sei daccordo devi produrre altrettante analisi (sugli stessi numeri) che supportino la tua ipotesi. Altrimenti 1+1=2; 3; 4.5; 10.2345; eccetera
    • Antonio Carbone Rispondi
      Johnson ha fatto ampio ricorso (eufemismo) alle bufale per sostenere le sue campagne politiche: dall'affermazione secondo la quale ogni settimana il Regno Unito inviava 350 milioni di sterline a Bruxelles (cosa ovviamente non vera) alla "aringa incartata per colpa dell'Ue" (ma la legge che lo stabilisce è britannica). Il fatto che abbia avuto successo elettorale, non rende tutto a un tratto vere le sue panzane e "fallate" le posizioni di chi cerca di analizzare qualche dato. Le elezioni servono solo a decidere chi avrà il potere di decidere! Non chi ha ragione. Questo errore, fatale per la democrazia, è proprio quello che induce a ritenere, come fa la gentile Francesca, il 48,11 % degli inglesi che erano per lo STAY, "una ridicola minoranza". Quando i terrapiattisti diventeranno maggioranza, la terra continuerà ad essere una sfera bitorzoluta. Pazienza.