logo


  1. Nicola Rispondi
    e' possibile avere le fonti? Se é vero che il RAI e aumentato, si tratta di un indicatore sintetico che somma variabili per lo piu' binarie, pertanto non propriamente quantitative. La letteratura scientifica ha sottolineato come, invece, dal 2009-2011, i trasferimenti finanziari stato-regioni, le regole di vincoli di bilancio e altri prerequisiti vari hanno creato il "paradosso" di un incremento formale dell'autonomia (il RAI cresce) ma una sostanziale ri-nazionalizzazione di molte politiche, al punto che la letterature sembra concorde nel dire che la crisi abbia portato a una sostanziale ritorno agli stati-nazione. Forse questa conclusione appare esagerata, ma in un commento non si puo' spiegare tutto. Sarebbe utile avere le fonti e una riflessione critica su questo indicatore.
    • Andrea Ballabio Rispondi
      Buongiorno, al primo link allegato trova il database fino al 2010, mentre al secondo l'aggiornamento fino agli anni più recenti. http://garymarks.web.unc.edu/data/regional-authority/ https://op.europa.eu/en/publication-detail/-/publication/5562196f-3d3a-11e8-b5fe-01aa75ed71a1 In termini di RAI, l'aggiustamento sostanziale per le Regioni italiane è quello conseguente alla Riforma del 2001. Il RAI, come può trovare nel mio articolo precedente sul tema, assegna un punteggio lungo 10 dimensioni per tradurre in termini quantitativi delle caratteristiche qualitative, al fine di rendere misurabili e comparabili le Amministrazioni regionali nei diversi Paesi.
  2. Nadia Rispondi
    Complimenti all'autore per l'articolo, in particolare per la capacità di trattare un argomento così variegato e complesso, in maniera chiara e sintetica. Finalmente, qualcuno che tratta la materia federalismo senza gli schemi prefissati della politica, ma in maniera tecnica e oggettiva, facendo affidamento su dati reali e robusti. Complimenti, davvero!
  3. paolo Rispondi
    eppure il voto Lombardo-veneto-emiliano è stato snobbato dalla nuova maggioranza (maggioranza !??!) con il paradosso che in questa compagine brancaleonesca molti hanno simpatia per barcellona e per la scozia in quanto contro governi di cattivissimi mentre qui il vero interesse è nel mantenere il consenso al sud creando situazioni assistenziali continuative in stile Achille Lauro. Occhio signori che gli immigrati che risiedono in queste regioni al momento buono daranno man forte ad un rigurgito indipendentista contro il sud, mancando il collante nazionale non esiste alcuna remora a staccarsi da qualcosa non proprio e che va contro i propri interessi. Ma fallo capire ad una sinistra che in Italia vince solo insieme ai cattolici o per colpo di stato dettato da Bruxelles
    • Francesco Ferraro Rispondi
      Certamente, ci sarà un forte rigurgito indipendentista. Il virtuoso nord rinuncerà volentieri a incassare gran parte dell'IVA su prodotti venduti in altre regioni italiane. Rinuncerà altrettanto volentieri agli introiti derivanti dalla gestione di beni culturali e servizi pubblici collocati nel meridione. Le sue virtù, poi, gli permetteranno felicemente di fare a meno degli introiti della migrazione sanitaria. Dovrà finalmente smettere di finanziare l'impiego pubblico meridionale, sebbene la spesa pubblica e il numero di dipendenti per abitante siano in proporzione nettamente inferiori al sud. Naturalmente, però, sarà costretto a smettere di fare quello che fa da un secolo e mezzo: lamentarsi e addossare ogni colpa ad altri.
  4. Ermes Marana Rispondi
    Mamma mia! Col 2020 la qualitá degli artcioli de La voce é caduta in picchiata, pare di leggere twitter. Che senso ha questo articolo? Comparare arance e sedie per dire che la "secessione dei ricchi in salsa italiana" é buona e giusta? Spagna e Regno Unito hanno compentenze regionali molto sviluppate per precisi motivi storici, tanto che si parla di "Comunitá Autonome" nel primo caso e di veri e proprie "Nazioni" nel secondo caso. Ma chi scrive evidentemente non segue lo sport o si sarebbe accorto che Galles e Scozia hanno nazionali proprie. Il Canada poi é un caso estremo considerando che stiamo parlando di una nazione recente con una suddivisione della popolazione sul terriorio tale da rendere impossibile qualsiasi gestione "centralista". Che tristezza...
    • Camillo Rispondi
      Anche la Repubbica Federale Tedesca o la Confederazione Elvetica sono frutto di "secessione dei ricchi" ? Vai a saperlo.