logo


  1. Antonio Petrina Rispondi
    Gli effetti positivi della l 26/2019 almeno nella parte relativa o cd quota cento servono a svecchiare il personale della p a ,che secondo i dati ue risulta in Italia la piu' vecchia risorsa del personale ( rectius : del capitale umano ) rispetto ai vari paesi ue e quindi per calcolate l' out put della pa , cui e' notoriamente bassa la produttivita' , occorre attendere il percorso temporale di tale ricambio generazionale ( dopo 10 anni blocco delle assunzioni nella pa !) : questo e' l'effetto economico atteso!
  2. Henri Schmit Rispondi
    Ottimo. Flessibilità eccessiva (=deficit) + ottimismo eccessivo di crescita + la promessa vuota della lotta all’evasione. Tutto come al solito. Vediamo 1. Quello che dirà l’upB (di solito attento alla coerenza epistemica) e 2. Come reagirà il governo alla probabile critica. Parlerà il MEF o il Presidente del Consiglio? Diranno le stesse cose? Qualcun altro parlerà? Qualcuno che sta nel governo o dietro le quinte?
  3. FlaminiaP Rispondi
    "mentre per quest’anno le privatizzazioni, che nel Def di aprile erano indicate all’1 per cento del Pil, vengono sostanzialmente annullate": per aiutare il lettore nella comprensione del Documento non sarebbe meglio esplicitare che la Nota certifica il fallimento dell'irrealistico piano di privatizzazioni programmato dallo scorso Governo per quest'anno, proponendo piuttosto un più verosimile piano che vale 0,2 punti percentuali in ciascun anno del triennio 2020-22......?
  4. Savino Rispondi
    Si vuole ridurre il debito pubblico, ma non si vuole ridurre la spesa monstre inutile di questo Stato, non si vogliono aggredire i grandi patrimoni e le grandi rendite finanziarie, non si vuole fare redistribuzione e giustizia sociale col fisco e, magari, con un regime Iva diverso, più favorevole ai consumatori. Il Ministro Gualtieri può suonare "bella ciao" e anche "bandiera rossa", ma i valori relativi non li sta mettendo in pratica al Governo.