logo


  1. Concetto Rossitto Rispondi
    Incentivare i pagamenti elettronici per scovare evasori fiscali non serve? Falso! O almeno errato! E che c'entra il Garante per la privacy? Forse il cittadino contribuente che deve precisare i dati contenuti nella sua dichiarazione dei redditi può invocare questioni di privacy? Utilizzando internet siamo tutti "profilati"; e dobbiamo invece pretendere di far valere la nostra privacy di fronte al fisco? Allo stato? Mi sembra una cavolata sesquipedale. Con tutto il rispetto per l'autore del Punto. No. Se si utilizzasse solo moneta elettronica, si risolverebbero molti problemi di evasione e di lavoro nero. Non tutti. Ogni carta dovrebbe essere in corrispondenza biunivoca con il codice fiscale. Lo stato potrebbe prelevare automaticamente e in tempo reale la quota IVA per ogni transazione. E il reddito di chiunque (a fine anno) sarebbe trasparente al fisco, che docrebbe tassarlo con la dovuta progressività. Cesserebbero vari trucchi su transazioni (IVA) e sul reddito (IRPEF). Tutto risolto? No. La mafia potrebbe sempre imporre l'assunzione (formale) di un suo dipendente come forma di pizzo cammuffato. E le transazioni "estero su estero" non cesserebbero. Ma si darebbe un bel colpo al sommerso. Buona riflessione.