logo


  1. Piero Bonacorsi Rispondi
    Onestamente mi pare un ragionamento abbastanza strano .Se si ipotizza una percentuale sul gettito IRPEF a copertura della spesa sanitaria e l’eventual gettito dovesse aumentare sarebbe per quella percentuale a favore della regione circa il 30% a favore dell Emilia-Romagna per esempio ma il restante 70% a favore dello Stato che potrebbe tranquillamente fare perequazioni. Se aumenta il gettito guadagnano tutti punto.
  2. Michele Rispondi
    L’autonomia regionale va cancellata. La cronaca dimostra che più la gestione è locale (specialmente a livello regionale) più si moltiplicano i casi di corruzione e sprechi
  3. Francesco Rispondi
    "Per il Lazio il taglio sarebbe di 1.770 milioni." Cosa succede oggi nel Lazio? Come mai vi è una tale differenza rispetto alle altre regioni italiane? Anche di fronte ad un criterio "rozzo" come la spesa media nazionale, sembrano numeri (e discrepanze) da capogiro.
  4. Giorgio Massobrio Rispondi
    Fino ad ora, le differenze sono sempre aumentate; se certe Regioni non sanno amministrarsi e continualo a "bruciare" soldi in privilegi, assistenzialismo, e inefficienze, le differenze sono destinate ad aumentare ancora, sempre. Basta.