logo


  1. carlo nanni Rispondi
    Spiace trovare sulla Voce questa collana: " Non vi è alcun oppositore che non riconosca l’insostenibilità della situazione attuale: le web company non pagano imposte nei paesi dai quali prelevano ricchezza, esercitano una concorrenza in condizioni diseguali con le imprese di settori diversi da esse, accumulano tali profitti – perlopiù in paradisi fiscali – da consentire loro di rivaleggiare anche con non trascurabili stati sovrani." La cui più bella perla è senzaltro: "con le imprese di settori diversi da esse". (19.07.19 Di Tanno www.lavoce.info)
  2. U G-M Tamburini Rispondi
    Non ci capiamo: e' la tragedy of the commons la cui paternita' va affibbiata alla Francia con arconte St Jacque deLors, mentre la Repubblica Federale ne profittava sommessamente. Ora si tratta di cambiare il modello di sviluppo, e non intendo il sedere di chi occupa quei seggi. In cauda: pensate che il paese della laicite' ha avuto come capoccioni tutti discepoli di squole dei preti. E i preti non ne sbagliano uno!