logo


  1. Nicola Savino Rispondi
    Interessante particolarmente per il Sud e per le scuole di orientamento umanistico!
  2. Henri Schmit Rispondi
    Molto interessante! Se la tesi del saldo positivo è giusta (ciò che spero), manca solo l'autorità pubblica capace di cogliere l'opportunità! Il mercato comune è purtroppo in primis un mercato, cioè concorrenza, possibilità per gli operatori di confrontare più alternative e di scegliere di quella più promettente. Gli investitori (libera circolazione dei capitali) e i professionisti (libera circolazione delle persone) devono essere convinti che conviene non solo vendere prodotti e servizi in Italia, ma che conviene pure inventarli, crearli, produrli, sfruttarli qua. Proprio "Accomodation, Food, Manifacturing", delle expertise tipiche italiane, hanno secondo il rapporto di McKinsey (01/2017) il più alto potenziale di digitalizzazione immediata. Dove saranno contabilizzate le commissioni, le royalties, quali opportunità di transfer pricing offriranno i futuri modelli di business digitale? Basta pensare alle prenotazioni turistiche. Più digitale l'economia, più aspra la competizione internazionale ed intereuropea! La sfida è immensa: opportunità per alcuni, rischi per altri.