logo


  1. Davide K Rispondi
    Stiamo assistendo all'inevitabile epilogo dell'opera iniziata da Chavez, che rimane il principale colpevole di tutto questo. Conseguenze ovvie e prevedibili. Telefonate. Se lo ricordi chi lo ha, negli anni, più o meno appoggiato. @Savino: una volta, Maduro e Chavez avrebbero avuto ancora più estimatori, ancora più persone (magari con un importante ruolo politico ed istituzionale) ci avrebbero detto che era tutta colpa delle sanzioni degli Usa, che in realtà stavano facendo bene, che il socialismo questa volta avrebbe funzionato, e quant'altro. E magari qualcuno avrebbe mandato armi e soldati per difenderlo.
  2. Carlo Caleffi Rispondi
    Sarebbe bello raccontare tutta la storia, pure il fatto che le raffinerie di proprieta’ del Venezuela in US non possono mandare in patria i propri soldi causa sanzioni o che gli UK bloccano da mesi la richiesta di riavere il proprio oro in Venezuela e che la crisi e’ precipitata dopo che qualche settimana fa la Russia aveva minacciato di mettere basi missilistiche in in Venezuela dopo il ritiro dal trattato missilistico degli US, la realta’ e’ sempre piu’ complessa di quello che sembra.
    • ALFONSO MELCHIONNA Rispondi
      Sinceramente il blocco economico, il blocco delle riserve di oro di cui fai riferimento lei ed il congelamento dei conti dello stato e dellindusrria perrolera pdvsa si è effettuato subito dopo seesre stato cosiderato Maduto un usurpatore del potere appunto per evitare che continuasse a rubare, ma queste risorse saranno prossimamente reindirizzate alla gestrione della nuova AN. State tranquilli, gli Stati Uniti non ha bisogno della produzione di petrole del venezuela perche loro ne producono 12 millioni al giorno (la maggioen del mondo). Loro sono interesasati a non perdere democrazia nell'America.
  3. Savino Rispondi
    Il mondo, una volta, non si sarebbe diviso e avrebbe espresso parole chiare sulla figura autoritaria di Maduro, quale affamatore di un popolo. Anche l'Italia, una volta, non avrebbe avuto dubbi. Questo ci deve far fare ulteriori riflessioni sul livello delle classi dirigenti attuali.