logo


  1. Savino Rispondi
    Il dopo Draghi deve inevitabilmente prevedere un modello di governance della BCE alla tedesca, con un alto grado di indipendenza politica, capace di essere non il vecchio prestatore di ultima istanza (come indica qualche nostalgico), ma un moderno regolatore della finanza legata agli interessi comuni all'area dell'Euro, sia sul fronte della trasparenza bancaria, sia sul fronte dei conti pubblici presentati dai singoli Stati.
  2. nicolagiovanni di vico Rispondi
    Quello su Carige, per le modalità con cui è stato attuato, è stato un intervento di salvataggio da parte delle banche per evitare un effetto domino. Come ha ben illustrato l’autore, la mole di depositi da garantire, attraverso il FITD, avrebbe rappresentato una prova troppo impegnativa per molte banche, alcune delle quali in seria difficoltà. C’è da augurarsi che l’intervento dello schema volontario sia un caso isolato, anche se vi sono molti segnali che in futuro possano esserci interventi di questo tipo a favore di altre banche, con bassa redditività e con necessità di rafforzamento patrimoniale.