logo


  1. Gea Arcella Rispondi
    I dati del I semestre 2017 dalla UIF sulle segnalazioni AR effettuate dai professionisti sono i seguenti: le segnalazioni dei notai sono state 1893 (erano 1638 nel II semestre 2016), quelle dei commercialisti 308; finita la voluntary disclosure sono finite anche le segnalazioni degli altri professionisti.
  2. Luigi Rispondi
    Il link contenuto nella replica degli autori conferma il dato espresso da Licini e Liotta. Il dato presentato dagli autori (40%) comprende gestori di sale giochi e scommesse e altri soggetti.
    • Marco Rispondi
      SOS notai= 3.582; SOS Professionisti: 8812; ergo, notai 40% professionisti. Gestori di giochi e scommesse sono in altra categoria (Operatori non finanziari); se vuole considerare il totale di Professionisti e operatori non finanziari (cioè tutte le segnalazioni non provenienti da intermediari finanziari), la quota notai scende al 31%.
    • carlo stagnaro Rispondi
      Nel 2016 i Notai hanno fatto 3.582 segnalazioni, i commercialisti 1.326, gli studi interprofessionali 3.388, gli avvocati 424, le societa' di revisione 22 e altri professionti 70, per un totale di 8.812. Le sale da gioco, che non fanno ovviamente parte della categoria dei professionisti, ne hanno fatte 2.050. In tutto, le segnalazioni antiriciclaggio effettuate da ogni tipo di segnalante nel 2016 sono state 101.065. Nella misura in cui le percentuali sono importanti, le lascio l'incombenza di verificarle.
  3. Roberto Borri Rispondi
    Il numero dei notai deve essere programmato in proporzione alla quantità delle operazioni sottoposte al loro accurato, affidabile e sostenibile controllo di legalità. Con 100.000 notai, ad esempio, il sistema non potrebbe reggere
  4. domenico chiofalo Rispondi
    La simpatica risposta degli autori mi fa venire in mente Albert Einstein:"E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio"