logo


  1. CF Rispondi
    Le low cost strangolano gli aeroporti col co-marketing. Ci sarebbe da chiedersi perchè nessuno in Italia ha il coraggio di puntare il dito verso di esso, che è il vero problema ben contingentato e controllato nel resto di Europa. Invece da noi i pirati atterrano a Fiumicino e pretendono che i contratti siano secretati. Comunque la giriate, senza affrontare il problema principale, ritorna il fallimento. Perchè qualunque accordo per i servizi terzi, anche di una eventuale low cost nostrana, sarebbe viziata dall'ingordigia dei maGnagers compatrioti.
  2. Carlo Rispondi
    Strano che Ugo non se la prenda ancora una volta col costo lavoro............. si sarà forse accorto che sta appaiato con le low cost. Ed esse non hanno personale di terra ma strangolano gli aeroporti col co-marketing. Ci sarebbe da chiedersi perchè nessuno in Italia ha il coraggio di puntare il dito verso di esso, che è il vero problema ben contingentato e controllato nel resto di Europa. Invece da noi i pirati atterrano a Fiumicino e pretendono che i contratti siano secretati. Comunque la giriate, senza affrontare il problema principale, ritorna il fallimento. Perchè qualunque accordo per i servizi terzi, anche di una eventuale low cost nostrana, sarebbe viziata dall'ingordigia dei maGnagers compatrioti.