Al via il processo di approvazione della legge di Bilancio. Quella che prima si chiamava Finanziaria e fino allo scorso anno legge di Stabilità adesso ha assunto un nuovo nome e una nuova veste. Ma non si tratta solamente di forma, perché cambiano anche le tempistiche.

Schermata 2016-11-21 alle 15.43.20

La nuova legge di bilancio sarebbe dovuta arrivare in Parlamento entro il 20 ottobre, ma la presentazione è stata rimandata. Non cambiano invece i tempi di approvazione della manovra, che comunque deve essere approvata da entrambe le Camere entro il 31 dicembre affinché si eviti l’esercizio provvisorio, caso in cui il Parlamento autorizza a riscuotere le entrate e a pagare le spese secondo il progetto. Tale autorizzazione può durare al massimo quattro mesi (quindi massimo fino al 30 aprile) e prevede che le spese possano essere effettuate nella misura di tanti dodicesimi quanti sono i mesi dell’esercizio provvisorio.
In questo contesto si inserisce anche il ruolo della Commissione europea, chiamata a esprimere un giudizio sulla manovra entro un mese dalla sua ricezione. L’analisi più approfondita avviene però all’interno del cosiddetto “semestre europeo”, un ciclo di coordinamento delle politiche economiche e di bilancio nell’ambito dell’Ue.

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molte altre testate, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!