logo


  1. Alessandro Rispondi
    Non sarebbe stato più semplice abolire l'istituto del mutuo passando al solo leasing/noleggio? Nell'analisi non vi è traccia del danno psicologico che questo provocherà alla piccola impresa italiana, nè della gravità del rischio dell'applicazione retroattiva! Gli imprenditori limiteranno molto il loro impiego di risorse nell'impresa sapendo che il bene non è loro.... Siamo di fronte ad una rivoluzione, non vedo l'attenzione degli addetti tipica di quando avvengono le rivoluzioni... Insomma....quest'articolo è "superficiale" In italia preferiamo "scannarci" per le "uniovi civili".
  2. bob Rispondi
    ..un Paese in ritardo di almeno 40 anni!! Questi provvedimenti ( tutti da vedere) non sono frutto di un percorso di modernizzazione ma bensì di azioni da ultima spiaggia. Per le banche nella maggior parte dei casi sono una "partita di giro" per aggiustare sulla carta i bilanci, una operazione di facciata , un mettere la polvere sotto il tappeto
  3. Michele Rispondi
    Il patto commissorio rimane vietato. Quello che viene consentito con le nuove norme è il patto marciano. Il tutto però funziona se ci sono compratori per i beni su cui la banca deve rivalersi. Tutto il resto sono chiacchiere.
  4. Michele Rispondi
    Ho dei grossi dubbi che la possibilità di introdurre il patto marciano nei contratti di finanziamento possa avere un salvifico effetto sulla valutazione dei NPL: molte società in difficoltà finanziaria sarebbero ben liete di vendere i loro immobili industriali alle banche a valori di perizia e magari incassare la differenza tra valore e debito. Poi starà alla banca vendere l'immobile per liquidare la posizione. Ma in tempi di diminuione dei valori degli immobili industriali e scarsa liquidità di tali assets non credo che metterli in vendita anche più rapidamente faciliti l'effettivo incasso da parte delle banche. Senza tenere conti degli effetti depressivi sul mercato immbiliare e della perdita della par condicio tra creditorii (anche tra banche)
  5. GIANNI Rispondi
    una legge similare dovrebbe essere attivata anche per le locazioni. non si può attendere uno sfratto per morosità per oltre un anno. non solo, i redditi dell'inquilino moroso per pochi che siano devono poter essere aggrediti fin dal momento dell'avvenuta sentenza di convalida dello sfratto senza ulteriori azioni legali. cordiali saluti