Lavoce.info

Jobs act: quanto conta la decontribuzione?

Il grafico mostra l’andamento mensile delle assunzioni a tempo indeterminato secondo l’Osservatorio sul precariato Inps. La linea blu indica il numero di nuovi contratti a tempo indeterminato, tra assunzioni e trasformazioni (nota bene, il trend non tiene conto delle cessazioni), mentre la linea rossa rappresenta la fetta di questi nuovi contratti che usufruiscono dell’esonero contributivo, in vigore dal Gennaio 2015.


Il grafico mostra come la decontribuzione (la linea rossa) giochi un ruolo fondamentale nello “spingere in su” le assunzioni e trasformazioni a tempo indeterminato (la linea blu). Per esempio, ad Aprile 2014 le assunzioni/trasformazioni a tempo indeterminato erano circa 145.000, mentre a Aprile 2015 sono 218.000 (73.000 in più), con ben 139.000 (oltre i due terzi) che usufruiscono dello sconto della decontribuzione. Più in generale, se il trend delle assunzioni mensili nel 2014 varia mediamente tra i 100.000-150.000 (ad eccezione di agosto, mese in cui il trend tipicamente rallenta per motivi stagionali), nel 2015 sale di livello nella fascia 150.000-200.000, fino ad un picco di 330.000 assunzioni e trasformazioni a tempo indeterminato a Dicembre scorso, di cui 186.000 godono del beneficio fiscale introdotto dal governo. Per questo, come spieghiamo in questo articolo, sarà importante capire cosa succederà allo scadere della decontribuzione: se i nuovi contratti a tempo indeterminato (a tutele crescenti) diminuiranno di nuovo, o se grazie alla eventuale ripresa e alle misure del governo il nostro mercato del lavoro dimostrerà veramente di essere cambiato in maniera strutturale.

Tortuga

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molte altre testate, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!

Precedente

Il Punto

Successivo

Concorrenza e mercati: i due approcci del governo

  1. Enrico

    Una correzione
    “Per esempio, ad Aprile 2014 le assunzioni/trasformazioni a tempo indeterminato erano circa 145.000, mentre a Aprile 2015 sono 218.000 (93.000 in più),” –> 73.000 in più
    Grazie dell’articolo!

Lascia un commento

Non vengono pubblicati i commenti che contengono volgarità, termini offensivi, espressioni diffamatorie, espressioni razziste, sessiste, omofobiche o violente. Non vengono pubblicati gli indirizzi web inseriti a scopo promozionale. Invitiamo inoltre i lettori a firmare i propri commenti con nome e cognome.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén