logo


  1. marcello Rispondi
    La svalutazione è il mod in cui si cerca di recuperare competitività e quote di domand ainternazionale quando si ha il controllo del tasso di cambio del paese, l'alternativa molto più costosasso di cambio, è la deflazione interna, quella che la Germania ha imposto in un'area valutaria non ottimale, come l'eurozona. Nello scorso anno tutti i paesi emerganti hanno svalutato (Turchia oltre il 20%), e se la Cina ha ridotto del 5% l valore dello yuan rispetto al dollaro, il Brasile ha svalutato di oltre il 30%, la russia Russia più del 15%, l'India il 20% e il SudAfrica del 25%. Il FMI ha rivisto a ribasso les time di crescita per il 2016-2017. L'economia americana è in frenata, quella Giapponese arranca e l'Europa affonda, non è che è il momento che la UE guidi la riprese economica mondiale con massicci investimenti pubblici, anche in deficit, nei settori strategici e di rete? Qualcuno ricorda che il moltiplicatore fiscale della spesa è superiore a uno e gli effetti positivi che questo avrebbe su crescita, debito pubblico e tasse? Non è che questa storia del bilancio in pareggio sta devastando l'economia mondiale portando il mondo verso un'ingovernabile stagnazione? Listini impazziti, petrolio a meno di 30$, materie prime e derrate agricole ai minimi storici, chi dovrebbe rilanciare l'economia mondiale? Certo si può rifiutare alla Cina lo status di economia di mercato, perchè di fatto non lo è, ma la cosa non risolverebbe nessuno dei problemi di casa nostra .