logo


  1. bob Rispondi
    ....il Paese si è trastullato per 30 anni con il "piccolo ma bello" "l'idraulico di Treviso" e "fenomeni vari". Questo è il risultato inevitabile. Certo al cinese rimane molto più facile copiare bassa tecnologia che complesse formule chimiche . Oggi Lei ci parla di Leonardo o Michelangelo ma un vice-direttore di un giornale pochi giorni fa ha sostenuto che bisogna essere tutti ragionieri e cancellare gli studi umanistici in pratica cancellare la cultura...esattamente di quello che ha bisogno come l' ossigeno il Paese. Il dramma non è solo avere meno laureati...ma Lei sa molto bene che nel 2015 questo Paese ha ancora fascie di analfabeti nell'ordine del 15-20 %. Dal Suo cognome deduco che si ricorderà che una mente "illuminata" voleva introdurre il dialetto nelle scuole....questo "signore" è stato Ministro delle Riforme...cosa possiamo pretendere..adesso?
  2. davide Rispondi
    A livello di scuole medie inferiori continuiamo a essere uno dei paesi dove più di tutti si studia la lingua nazionale e meno le scienze, in termini di ore settimanali presenti nel curricolo. E il tutto a causa di un esercito di docenti di lettere ipersindacalizzati da tutelare ad infinitum.