Il 9 marzo hanno avuto inizio gli acquisti di titoli di stato da parte della Bce e delle banche centrali nazionali della zona euro: il Quantitative easing ha preso il via, segnando una data storica per la politica monetaria europea. 

Molte sono le domande che circondano questa iniziativa. Cos’è? A cosa serve? Sarà efficace? Quali sono i limiti e i rischi dell’operazione? Su lavoce.info abbiamo cercato di dare qualche risposta a queste domande, in una serie di interventi che raccogliamo in questo dossier. Certo è che il successo dell’operazione dipenderà anche dalle altre politiche adottate dai governi europei e dalla risoluzione degli annosi problemi della zona euro, a cominciare dal tormentone della crisi greca.
 

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molte altre testate, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!