logo


  1. Elisa Fati Rispondi
    Analisi interessante quella della Dott.ssa Michelangeli. In sostanza mi pare di capire che in tema di prestiti personali l' esigenza che condiziona erogazione del finanziamento, la somma e i tassi sia in sostanza il profilo di rischio e le relative garanzie. E da questo punto di vista, a parità di profilo di rischio, probabilmente la somma erogata passa in secondo piano.
  2. giorgio prodi Rispondi
    nell'articolo si scrive:"Nell’esercizio di base si mantengono invariate le caratteristiche demografiche dell’utente (anno di nascita, domicilio, reddito, e così via) ". se nel "così via" non sono comprese variabili riguardanti la ricchezza dell'individuo e delle garanzie che può portare questa può essere la spiegazione. i lavoratori a tempo determinato che non hanno ricchezze/garanzie non hanno il prestito. quelli che le hanno non hanno, nella sostanza, un profilo di rischio diverso da quello dei lavoratori a tempo indeterminato