.

Rapporto CT1 e profitti dopo tasse nello scenario avverso 2012. Fonte: European Banking Authority

Il grafico confronta i risultati in termini di adeguatezza del patrimonio (CT1) e di profitto dopo tasse nello scenario avverso 2012 delle prime 30 banche (quelle sottoposte ad analisi semestrale da parte dell’Eba).
Il grafico dimostra che dal punto di vista della redditività, lo scenario 2012 è molto peggiore: mentre nel 2010 solo poche banche hanno registrato una perdita (due irlandesi e due UK) nello scenario avverso del 2012 ben 12 prevedono una perdita e almeno 5 hanno una redditività quasi nulla.  Inoltre, molti istituti primari come Rbs, le banche italiane e quelle tedesche (con l’eccezione sorprendente di Deutsche Bank) prevedono perdite significative e quelle francesi (esclusa SocGen) registrerebbero profitti pressoché nulli. Solo le banche spagnole e Barclays avrebbero risultati di un certo significato.

Per saperne di più

Marco Onado, European stress tests: good or bad news?

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molte altre testate, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!

Leggi anche:  A Wall Street ora volano le Spac