Sono qui, uomo comune,
da gran lussi reso immune,
il mio  Cud è assai modesto,
ed a letto vado presto.

Mi rivesto con i saldi,
sogno invano i mari caldi,
tengo scarpe risuolate,
molto breve è la mia estate.

Ho le  tasche quasi  vuote
e col bus o le due ruote,
vado sempre la mattina,
in ufficio o in officina.

Non mi reco alle Seychelle
e l’albergo a cinque stelle
l’ho veduto dal di fuori,
non ho  barche coi motori.

Di Davòs non so niente,
mi è la borsa indifferente
e non sempre, a prima vista,
so capir l’economista

quando scrive,  in carta rosa,
tutto e il contro d’ogni cosa
e mi spiega l’accaduto,
ma il sentor non l’ebbe avuto.

Mi ritrovo un po’ frustrato,
non capivo il derivato,
quando dopo l’ho capito,
non mi sono divertito!

Ora leggo sui giornali:
son caduti nei fondali
vip, guru e superman,
iniziando dal Greenspan.

Son dolente pel tycone,
non ha più la stock opzione
ed il jet suo privato
con la Vespa ha permutato.

La rivincita è arrivata,
ho la fronte un po’ rialzata,
c’è giustizia pel  furbetto!
sono desto o sogno a letto!?

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molte altre testate, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!