logo


  1. GAIA Rispondi
    Caro gigio, è difficile trovare altrimenti un' altra strada per esprimerti un pensiero d'amicizia e di affetto dopo tanti anni! io e Beppo seguiamo di lontano con stima i tuoi successi! Un abbraccio GAIA gaiacanevari@virgilio.it
  2. Laura Airaghi Rispondi
    Caro Professore, ho letto delle Sue difficolta' a rendere in italiano questo termine; non e' certo colpa del Suo italiano: anche la comunita' dei traduttori professionisti si e' scervellata sull'argomento. A tale proposito vorrei segnalarLe che su Langit, una lista di traduttori che lavorano da o verso l'italiano, questo problema e' stato appena discusso e che il nostro Roberto Arcangeli ha, a mio avviso brillantemente, proposto il termine *denunciante civico*.
    • La redazione Rispondi
      Ottima idea Grazie Luigi
  3. Erdit Hoxha Rispondi
    Professore Zingales, Come al solito le sue proposte sono pratiche, semplici e perfette dal punto di vista economico. Volevo solo aggiungere che il contributo degli "Onesti" può essere applicato anche ad altri ambiti di comportamento errato da parte delle società come è il caso dei Cartelli anticoncorrenziali oppure frodi a danno della Pubblica Amministrazione. Un ultima osservazione:In Italia inoltre si parla molto poco del "whistleblower". Infatti anche trovare un termine preciso di traduzione in Italiano è difficile (Onesto è troppo generico, Spione è troppo peggiorativo) Sara colpa del mio Italiano non buono.
    • La redazione Rispondi
      Ha perfettamente ragione su entrambi i punti. Ho battagliato non poco per trovare una traduzione di "whistleblower" che non fosse cosi' infamante come "spione". Il termine corretto e' "fare una soffiata" (che ricorda l'inglese), ma che mi risulta non ha un sostantivo associato. Questo e' indicativo di quanto piu' forte sia la pressione sociale in Italia a non "tradire" Luigi