logo


  1. Piero Rispondi
    Per valutare il provvedimento occorre comprendere la misura delle imposte e la misura delle sanzioni. Se le imposte sono applicate con le aliquote attuali o quelle passate in vigore al momento in cui è stato prodotto il reddito e le sanzioni sono in linea con i provvedimenti attualmente in vigore di ravvedimento operoso, è tutto corretto, si tratta di un ravvedimento operoso che può retrocedere senza limiti. Se al contrario si avrà un'aliquota per l'imposta in modo forfettario di gran lunga inferiore alle aliquote previste dalla legge, il provvedimento è un condono tributario. Per l'auto riciclaggio è la solita cosa all'italiana. Se si vuole punire in misura più pesante l'evasione, si doveva aumentare le pene previste nei reati tributari, naturale che la cosa era più complicata e quindi i burocrati inseriscono l'auto riciclaggio, normativa che alla fine sarà dichiarata incostituzionale.