logo


  1. IC Rispondi
    Apprendo dai giornali che la GdF con una brillante operazione è riuscita a bloccare un gruppo di eritrei, fra i quali un bambino di 2 anni, che furtivamente nelle ore notturne cercavano di raggiungere il suolo elvetico attraverso un valico incustodito. Evidentemente con la caduta del segreto bancario la Svizzera non attira più i capitali, ma le persone e in particolare i profughi. Comunque la GdF è sempre solerte nel controllo dei movimenti di confine e nel caso citato riscuote probabilmente anche la gratitudine delle autorità elvetiche.
    • AM Rispondi
      L'idea di bloccare i clandestini che cercano di andare in Svizzera abbandonando l'Italia sta alla pari con l'idea di andarli a prendere nelle acque libiche (operazione Mare Nostrum), ma almeno nel secondo caso vi possono essere comprensibili motivazioni umanitarie che invece sono del tutto assenti quando si blocca l'uscita dall'Italia.
  2. Rita Rispondi
    Mi scusi, ma quando sento parlare di tutto il reddito che ci deriva dagli immigrati ho la stessa perplessità che ho provato quando di fronte ad un evidente aumento dei prezzi con l'entrata in vigore dell'euro tutti hanno negato questo fatto. E' chiaro che per il concetto stesso di Pil, nella sua faccia distributiva, più immigrati percepiscono uno stipendio e più il Pil aumenta, ma questo è un po' come il giochino in base al quale se tutti sposano la colf il Pil diminuisce. Parliamo di cose serie: si è mai chiesto quante case popolari diamo agli immigrati, quanto spendiamo in welfare visto che sono quasi tutti a basso reddito, quante prestazioni gli immigrati ottengono ingiustamente visto che di solito le mogli accettano di lavorare solo in nero proprio per figurare famiglia monoreddito? Forse ogni tanto un bel bagno di sana quotidianità farebbe bene non solo ai politici, ma anche agli accademici: fuori dalle università c'è tutto un mondo da scoprire.
    • AM Rispondi
      In Italia oggi, quando si parla di immigrazione, spesso manca obiettività di giudizio non solo da parte di gente comune, giornalisti e politici, ma anche da parte di studiosi e esponenti del mondo accademico. Alcuni vedono nel fenomeno solo aspetti positivi mentre altri vedono tutto negativo. In realtà ci si dimentica di un aspetto importante: la qualità dell'immigrazione. In Italia, purtroppo, la qualità media dell'immigrazione non è delle migliori ed è senza dubbio inferiore a quella che riguarda altri paesi europei. Ma da cosa dipende la qualità dell'immigrazione? Da molti fattori fra i quali la collocazione geografica del paese, e quella dell'Italia non è la più felice. Un fattore importante è anche l'immagine che un paese offre ai potenziali migranti e anche sotto questo aspetto la situazione dell'Italia non è buona, ma in questo caso dobbiamo ammettere che la colpa è principalmente nostra. Non è infatti casuale che i futuri scienziati e imprenditori scelgano la Svezia o il Canada e i malavitosi scelgano l'Italia.
    • Piero Rispondi
      Ragione al 1000%. Siamo in Italia, dove non si può ragionare, non vi è il confronto, la classe politica italiana da quando vi è la democrazia in Italia, ricordo che dal dopoguerra fino al 1978, in Italia vi era solo un partito la DC che ha goduto dello sviluppo industriale post bellico, sicuramente avrà gestito bene le cose, però non si poteva dire che si era in democrazia, dal 1980 siamo diventati un paese democratico, si sono formati diversi governi con diversi colori politici, dal 1992 la democrazia in Italia ha assunto un peso superiore, finalmente gli elettori sono riusciti a mandare a casa chi aveva governato, i governi hanno avuto una durata più lunga; siamo arrivati vicini ad una vera democrazia, cosa e' mancato da una parte e dall'altra: la moralità', la preparazione, il controllo della base sul politico. Abbiamo la classe dei politici autoreferenziale (si specchiano al mattino e dicono che sono belli e bravi da soli, poi vanno sulla televisione a fare i guru), la più pagata del mondo ( non faranno mai una legge che riduce i loro compensi), la più ignorante del mondo (basta vedere che devono nominare una commissione presieduta dall'ex direttore del l'istat per vedere se i compendi dei politici erano in linea con quelli europei, risultato, non è riuscito perché il quesito non era chiaro, naturale ha detto ciò dopo tre anni). Ora se i politici sono quelli che scelgono i manager sulle partecipate (ENI, Rai...), se i politici sono quelli che fanno le leggi per risolvere i problemi economici italiani, se i politici sono quelli che devono dare l'esempio sulla moralità, dove andiamo con questi compagni di merende? Renzi, ok, grande comunicatore, stratega politico, assolutamente no, preparato, assolutamente no, può risolvere i problemi italiani, forse, se ha scelto Padoan, come ministro dell'economia, la scelta di Renzi e' la stessa dei precedenti governi che lo hanno preceduto, la differenza, essendo un bravo comunicatore e' capace di fare credere che gli asini volano, però di dare un giudizio negativo aspetterei di vedere fino a dicembre 2014 cosa farà, mi auguro per gli italiani di avere sbagliato.
  3. IC Rispondi
    Si rifugiano in Italia anche coloro che hanno dei conti in sospeso per reati comuni o crimini politici nel loro paese. Probabilmente il pluriomicida Kabobo aveva già commesso crimini nel proprio paese. Il Ghana infatti ha un regime democratico e non è sconvolto da guerre con i vicini o tribali o civili. Si aggiunga che l'economia del Ghana non è certo una delle più povere in Africa. Risulta quindi inspiegabile che questo "rifugiato" abbia attraversato il Sahara e il Mediterraneo affrontando rischi e costi elevati quando avrebbe potuto imbarcarsi su un volo per l'Europa nell'aeroporto di Accra.
  4. Piero Rispondi
    Il titolo esatto: l'Italia sarà un paese di rifugiati.
  5. Piero Rispondi
    Si è voluto eliminare il reato di immigrazione clandestina, questi sono i risultati. Gli stranieri che vengono in Italia conoscono prima di partire cosa li aspetta, conoscono le leggi, sanno che l'attuale maggioranza ha eliminato il deterrente, se uno viene in Italia e sa già di commettere un reato forse non ci viene e va su un altro paese.
    • Jacopo Piletti Rispondi
      il reato di immigrazione che avevamo faceva ridere, una multa che non veniva pagata perchè il fisco non può accertare la disponibilità economica del soggetto
      • Piero Rispondi
        Deterrente per l'arrivo degli immigrati, ricordo che i poveri immigrati che salgono sui barconi per venire in Italia conoscono bene i loro diritti quando sbarcano, se vi è una legge che prevede il reato vi saranno meno poveracci che salgono sui barconi per venire in Italia, forse vanno in Germania.