logo


  1. Piero Rispondi
    Si parte con un principio che non è vero, "siamo fuori dalla recessione" il 2014 avrà una crescita del Pil dell'0,6%; nulla di più falso, i dati sono stati sbandierati dall'Istat, in base alla lieve crescita dell'ultimo trimestre, ma i dati per dire che siamo fuori dalla recessioni non vi sono, siamo in piena recessione e il Pil bel 2014 avrà un segno negativo di oltre un punto percentuale, l'Istat ultimamente ha sbagliato tutte le previsioni. L'Istat dispiace dirlo e' divenuto un organo politico, basta vedere come sono stati utilizzati i loro presidenti, vedi per tutti Giovannini. Per dire che siamo usciti dalla recessione dobbiamo vedere la crescita dell'occupazione e una piccola inflazione, abbiamo oggi ancora la crescita della disoccupazione e la deflazione, ciò inevitabilmente porta ad un Pil negativo, la modesta crescita dell'export e' inevitabile in un momento di recessione come quello attuale, le imprese non possono più vendere in Italia, perché non vi sono più i soldi, quindi vendono all 'estero; l'aumento dell'export non compensa il calo del consumo interno, il Pil di conseguenza cala, dobbiamo vedere di quando scenderà nel 2014, fare previsioni, impossibile.