Il Portogallo è decisamente un Paese impoverito e da parecchio tempo prima della nostra Italia.
Nonostante i recenti tagli rilevanti a pensioni e stipendi e nonostante una imposta Iva al 23 per cento, in Portogallo non è avvenuta la rivoluzione dei “forconi” e sono convinto che ciò sia dovuto al fatto che i tagli sono stati operati su tutta la fascia dei contribuenti in modo progressivo e quindi equo.
Ma scrivo a voi per aver constatato personalmente la grandissima semplicità di accesso al proprio equivalente del “complicatissimo cassetto fiscale” che consente di verificare tutto il proprio stato contributivo e impositivo ma, la sorpresa è che in quel povero paese, molto più informatizzato del nostro, se un contribuente chiede ad un esercente l’emissione di una fattura attraverso il registratore di cassa, in tempo reale lo stato di contribuzione del pagatore (equivalente irpef) viene aggiornato con l’accredito istantaneo del 5 per cento (la percentuale è da verificare, non ricordo con precisione)  dell’Iva pagata.
Lo scontrino fiscale, viceversa, presenta il totale Iva del 23 per cento, ma l’accredito (Irpef) non viene effettuato in quanto non è presente il numero del contribuente. Gli esercenti, comunque versano l’Iva regolarmente e ciò può essere verificato da qualsiasi contribuente, sempre attraverso l’accesso alle informazioni fiscali on-line, impostando i dati relativi allo scontrino. I miei amici portoghesi , lavoratori o pensionati, si lamentano della situazione economica peggiorata, non pensano che uscire dal sistema Euro sia vantaggioso e stanno ben attenti a farsi rilasciare le fatture nei ristoranti o dal meccanico ecc…
Giusto per una testimonianza di vivere moderno in un povero Paese ma più di civiltà.
Salvatore Bellu

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molte altre testate, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!