logo


  1. luigi zoppoli Rispondi
    solo oggi ho letto l'articolo. Ritengo confacente l'analisi proposta. L'analisi del mercato europeo presenta nel suo complesso una forma che è stata felicemente definita a clessidra che vede nella parte superiore le marche premium o quasi, nella parte inferiore le auto low cost e nella parte media a le marche cosiddette generaliste che, accanto a FIAt, sono i francesi di Renault,PSA, i tedeschi di Opel e Ford Europa. Mi permetto aggiungere che, attingendo ai dati immatricolativi europei disponibili su ACEA e sui siti istituzionali dei costruttori, FIAT, sia pure con i suoi non enormi volumi, in mercati cruciali quali Germania, Francia, Inghilterra Spagna ed altri, ha migliorato volumi e quote.